Reingegnerizzare processi

I partecipanti al corso collaborano alla reingegnerizzazione di un processo che coinvolge le loro realtà operative. Una reingegnerizzazione di processi è una riprogettazione di attività nella quale più componenti di una organizzazione svolgono una parte e interagiscono tra loro. Si tratta di una modalità di intervento derivata dal settore delle attività produttive, sicché si parla comunemente di Business Process Re-engineering (BRP). Trasferita nella sanità, ha dato buoni risultati ormai da più di un decennio (Wright e Hill 2003).

Può essere fatta dall’alto, ma è sicuramente più efficace se fatta dal basso, ad opera del personale coinvolto. Nella sanità è essenziale che il lavoro di riproggettazione venga fatto assieme, con il coinvolgimento delle varie parti interessate e arrivando a condividere quel che si ripensa. Operare così è importante, perché diversamente non si tiene conto delle esigenze che i soggetti in gioco hanno e che li portano ad agire in modi che, combinati, messi assieme, generano le disfunzioni. Non possiamo cercare di pianificare le attività in modo più funzionale ignorando queste esigenze. Dobbiamo cercare di tener conto delle esigenze in gioco e trovare intelligentemente, in modo a volte creativo, vie per salvaguardarle e al tempo stesso far funzionare meglio i processi che attraversano le varie realtà.

Nella Sanità  cercare di conciliare le esigenze delle parti in gioco e l'esigenza organizzativa di migliorare i processi è fondamentale. Le esigenze delle parti in gioco infatti spesso sono legate al senso di responsabilità o all'impegno di chi fa una professione di aiuto. Semplicemente restano in un angolo di visuale che non tiene conto della complessità dell'organizzazione complessiva, cosa però che non si può pretendere dai singoli, può essere solo il risultato di un lavoro collettivo. Del resto anche nel mondo del business oggi si tende a evitare le reingegnerizzazioni che si facevano un tempo, in cui un esperto esterno arrivava, analizzava il processo e lo ridisegnava. Anche lì, seppure per ragioni in parte diverse, questo modo di procedere non funziona bene.

Affidandola a operatori che la portano avanti nel corso di una formazione, la riprogettazione è dal basso. Successivamente, se occorre, l’azienda può passare a una fase successiva di formalizzazione e attuazione con eventuali aggiustamenti.

La reingegnerizzazione può partire da segnalazioni o semplicemente dal fatto che i partecipanti al corso individuano e riconoscono una disfunzione organizzativa su cui conviene lavorare.

Il corso, oltre che produrre un progetto di miglioramento organizzativo, ha ricadute formative, come la promozione di una cultura della qualità, dato che per i partecipanti migliorare diviene una missione, o il miglior dialogo e la reciproca comprensione tra colleghi di realtà diverse o la documentazione circa best practices.

Durata indicativa: 36 ore.

Se le ricadute formative sono importanti, non vanno per questo sottovalutati i miglioramenti organizzativi e i risultati concreti che si possono ottenere.

Reingegnerizzazioni di processi portate avanti nella ASL di Teramo con la collaborazione di formatori dello Spin-Off Really New Minds sono sfociate una in  istruzioni operative su come comportarsi nell'esame del liquor, esame delicato, dato che di solito si fa nel sospetto di meningoencefalite, l'altra in un progetto di servizio di prericovero.

© Really New Minds University of Teramo Spin-Off Company